Home Cultura ACCADEMIA VIVARIUM NOVUM: IL LATINO PER COMUNICARE 

ACCADEMIA VIVARIUM NOVUM: IL LATINO PER COMUNICARE 

2435
11

Il Liceo Fermi partecipa ad un’originale visita guidata a Frascati

Di I. Costanzo, M. De Lucia e R. Serra

Immersa nella pace e nella bellezza di un luogo che domina dall’alto Frascati, al termine di un lungo viale alberato, sorge l’imponente Villa Falconieri, un’antica Villa Tuscolana che dal 2016 è sede dell’Accademia “Vivarium Novum”, un’istituzione educativa volta allo studio, all’insegnamento e alla promozione delle lingue classiche. Si tratta di una speciale accademia pensata dal Prof. Luigi Miraglia, nella quale i giovanissimi titolari di borse di studio, provenienti da tutto il mondo, convivono e studiano. L’età di questi ragazzi è compresa fra i 16 e i 24 anni e comunicano tra loro esclusivamente in latino o, occasionalmente, in greco antico. In particolare, l’accademia si avvale del metodo d’insegnamento ideato dal classicista danese Ørberg, ed il testo di base utilizzato è intitolato “Lingua Latina per se illustrata”. Vi ricorda qualcosa? È proprio il testo che utilizzano alcune classi del nostro Liceo! È per questo motivo che giovedì 8 febbraio le classi 1A, 1B, 1C, 2B, 2C e 2H hanno partecipato ad una visita guidata a Villa Falconieri, come attività di didattica decentrata afferente alle programmazioni disciplinari. Dopo il viaggio in autobus, i ragazzi sono giunti all’Accademia, dove sono stati accolti dal Prof. Eusebio Tóth Özséb Áron, esperto di prosodia e metrica. Dopo qualche domanda sui risultati del metodo, gli alunni sono stati guidati in una visita della maestosa struttura. Attraverso le sale dell’antico edificio, gli insegnanti hanno raccontato – rigorosamente in latino – la storia narrata dai ricchi ornamenti e dagli affreschi decorativi della villa. Spiega Silvia Pedata, giovane studentessa della 1A: ”C’erano delle stanze dedicate alle quattro stagioni, e la mia preferita è stata quella della Primavera. Inizialmente era molto buia, ma allo stesso tempo molto bella, perché c’era solo la luce proveniente da una fontana. Poi però hanno aperto le finestre, dandoci l’opportunità di andare fuori, sul balcone, e ammirare il giardino della villa e Roma vista dall’alto”. Prima di tornare ad Aversa, i nostri alunni hanno potuto assistere a uno spettacolo organizzato appositamente dai ragazzi di Frascati che si sono impegnati a selezionare una raccolta di componimenti d’autore in lingua latina, cantati e accompagnati da musica dal vivo. Come afferma Rossella Pierri, 2H: “Sono rimasta molto colpita ed impressionata dal concerto che hanno realizzato i ragazzi dell’Accademia. Hanno cantato i versi di Catullo e altri importanti autori, suonato e coinvolto i ragazzi; sembrava quasi potessero riportare in vita i personaggi a cui si ispiravano, fra le pareti di quella sala stupefacente”. Una splendida esperienza per studenti e professori. Ad maiora!