Home Sport IL FERMI IN CAMPO!

IL FERMI IN CAMPO!

2042
13

Ricominciano i gruppi sportivi di calcio a 5

Di F. Fusco, A. Verde e S. Marrandino

 

I giochi sportivi scolastici del Liceo Enrico Fermi sono ricominciati anche quest’anno, a partire dal 18 gennaio e, trascorsi ormai tre mesi, si può indubbiamente affermare che essi siano un successo. Le attività hanno coinvolto ogni alunno iscritto ai vari tipi di sport, tra partite e allenamenti. Le varie discipline hanno interessato gli studenti di tutte le età in attività pomeridiane utili alla formazione ma anche al divertimento e alla socializzazione. Uno dei corsi più frequentati è quello del calcio a 5. Esso è uno sport di squadra che ha origini antiche ed è praticato in un campo, dalle dimensioni ridotte rispetto al calcio a 11, costruito con erbetta sintetica o parquet e il suo rettangolo da gioco è 42 metri di lunghezza per 25 metri di larghezza. In campo si affrontano due squadre da 5 giocatori (di cui 1 portiere). Le regole che vengono applicate a questo gioco sono simili ai tradizionali vincoli posti dal calcio ad 11, infatti non si può né toccare la palla con la mano né commettere altri tipi di fallo. Differenza fondamentale tra il calcetto a 5 e il calcio a 11 è la battuta della rimessa laterale che viene effettuata con i piedi e non con le mani. La partita dura all’incirca 60 minuti divisa in due tempi da 30′ minuti e, come in ogni gioco, vince chi ha realizzato il punteggio più alto, in questo caso chi segna più gol. Il gruppo sportivo di questo sport, coordinato dal docente di Scienze Motorie e Sportive, di Santo Carlo, sostiene gli allenamenti per le classi del biennio (prima e seconda) il martedì, mentre il giovedì per le classi del secondo biennio (terza, quarta) e del monoennio (quinta), dalle 15 alle 17. I gruppi sono aperti a chiunque voglia partecipare e vi è ancora la possibilità di iscriversi, solo consegnando l’autorizzazione firmata dai genitori – se non si è un alunno maggiorenne – e il certificato medico. Oltre agli allenamenti, ogni settimana si svolgono i tornei interni al liceo e, pubblicando periodicamente le classifiche, si vedono le classi iscritte scontrarsi per decretare la più forte di tutte e quindi la vincitrice del torneo. Per i ragazzi che in campo dimostreranno abilità e talento sarà possibile rappresentare la propria scuola anche ai campionati sportivi studenteschi, dei tornei esterni a cui partecipano le scuole della provincia. I campionati esterni si terranno a partire dal mese di aprile e, da allora, i ragazzi cominceranno a girare tra i vari istituti del casertano, riportando a scuola trofei o sconfitte. Per prendere parte a questa magnifica esperienza, gli studenti, nati tra il 2000 e il 2004, saranno accuratamente selezionati dal professore di Santo. Quest’ultimo, rivela, è dell’idea che “l’importante sia partecipare sempre ai gruppi sportivi poiché, oltre ad avvicinare i ragazzi allo sport, sono un grande incentivo alla socializzazione e alla conoscenza di nuove discipline come anche il tiro con l’arco, la pallavolo o la pallacanestro – poi si rivolge agli studenti –  Partecipate sempre ad una grande varietà di sport per poi col tempo scegliere quello che più vi si addice, ma non perdetevi niente, fate esperienze”. Adrenalina, speranza, passione, sofferenza, amore, attaccamento, tenacia, gioia e chi più ne ha più ne metta, il calcio regala emozioni, come del resto ogni sport, e si presenta al meglio come un modo sano e concreto per scaricare le tensioni, divertirsi e socializzare. Lo scopo dello sport è quello di ricaricare ognuno di energia e di emozioni positive perché, durante la giornata, capita di riempirsi di pensieri e preoccupazioni che rendono stanchi e frustrati. Il cuore, lo sport ed il calcio ci aiutano a rigenerarci al meglio.