Home Progetti SCUOLA VIVA: NON È MAI TARDI PER IMPARARE

SCUOLA VIVA: NON È MAI TARDI PER IMPARARE

1950
0

Motivare studenti e non solo ad ampliare le competenze

Di M. Mangiacrapa, C. Sarmiento e I. Quagliariello

Sono ormai due anni che al Liceo Fermi viene approvato il Progetto Scuola Viva dal titolo F.A.R.E., Fare Attraverso la Ricerca Educativa, programma triennale finanziato tramite le risorse del Fondo Sociale Europeo, con cui la Regione Campania realizza, dall’anno scolastico 2016-2017, una serie di provvedimenti volti a valorizzare l’offerta formativa del sistema scolastico regionale. Sono circa 500 le scuole della Campania che aprono le porte nelle ore pomeridiane per offrire iniziative culturali, sociali, artistiche e sportive ai ragazzi e coinvolgono circa 400.000 studenti. Il Progetto è aperto a tutti gli studenti del Liceo, ma anche a giovani inoccupati di massimo 25 anni. A questo proposito, il Prof. Luca Ferri, referente del Fermi per Scuola Viva, afferma: “È un tipo di progetto che mira all’inclusione, quindi a favorire lo sviluppo delle competenze anche per ragazzi che hanno già terminato il percorso scolastico o per chi non ne ha avuto la possibilità.” Quest’anno Scuola Viva nel nostro Istituto è divisa in sette moduli: Laboratorio di Giornalismo Cross Medial, English is Good, Orientarsi, Sport Insieme, Communication@School, Peer In-Action e A Scuola di Web Design. Inoltre, ogni modulo richiede sia un esperto esterno, individuato dai partner e valutato dall’Istituto, sia un tutor interno al Liceo”. Il docente referente spiega poi: “Lo scopo di questo Progetto è quello di ridurre il fenomeno dell’abbandono della scuola da parte dei ragazzi, motivandoli a studiare, attraverso altri tipi di discipline, acquisendo nuove competenze.” Si tratta appunto di un modo innovativo per incentivare i ragazzi a potenziare le proprie capacità e conoscenze. Il primo modulo, Laboratorio di Giornalismo Cross Medial, in partnership con la Cooperativa La Vela, si sviluppa in 90 ore. Consiste nella creazione di un blog in ambiente protetto che viene aggiornato quotidianamente, la creazione di profili social dell’Istituto, anch’essi aggiornati tutti i giorni, Ufficio Stampa ed implementazione di un programma radiofonico su tematiche culturali in collaborazione con Radio Aversa. English is Good, in partnership con Directa School, si sviluppa, invece, in 60 ore ed è stato pensato principalmente per gli studenti che frequentano il percorso economico-giuridico, con il tentativo di valorizzare e accrescere le competenze linguistiche dei giovani in un’ottica di cittadinanza europea, promuovendo l’apprendimento della lingua inglese per un uso efficace in contesti accademici e professionali. Segue Orientarsi, in partnership con Associazione Tramondo, svolto in 45 ore, trasversale a qualsiasi altro modulo. Mira infatti al benessere dei giovani e adulti coinvolti, volto al rafforzamento generale delle competenze socio-relazionali attraverso percorsi di educazione non formale. Il quarto modulo proposto è Sport Insieme, diviso in Tiro con l’Arco e Karate, sviluppato in 60 ore e in partnership con Associazione Il Picchio. Communication@School, 45 ore, in partnership con Artmedia, è invece orientato alla realizzazione di un’agenzia di comunicazione, con ruoli definiti e competenze specifiche, che promuove le attività della scuola e documenta ciò che accade nel loro contesto. C’è poi Peer In-Action, 45 ore, in partnership con Associazione Patatrac. Si tratta di insegnamento tra pari, dove studenti selezionati vestono il ruolo di tutor per studenti a rischio di insuccesso, costruendo un confronto tra coetanei che consente ai ragazzi di mettersi alla prova. Ultimo modulo della seconda annualità di Scuola Viva è A Scuola di Web Design, anch’esso, come il Laboratorio di Giornalismo, ottenuto grazie alla partnership con Cooperativa La Vela. Si tratta di un percorso di 45 ore tramite il quale i ragazzi coinvolti apprenderanno le basi del linguaggio html, linguaggio a marcatori per ipertesti, e della grafica, necessarie per progettare, costruire e mettere on line un sito web. Il Prof. Ferri conclude affermando: “Il Progetto Scuola Viva consente di creare una scuola innovativa dove i discenti diventano attori principali e dove si cerca di creare attraverso il F.A.R.E, impiegando metodologie innovative e di tipo laboratoriale. Si auspica che il Fondo Sociale Europeo continui ad investire nella scuola attraverso progetti come Scuola Viva.” Questo Progetto offre ai ragazzi una scuola tutta nuova, che li motiva attraverso attività diverse da quelle tradizionali e permette loro di acquisire ulteriori abilità e dimestichezza in vari settori. Dunque, come il docente intervistato, anche noi speriamo in un rinnovo di tale iniziativa.