Home PCTO RIQUALIFICHIAMO IL NOSTRO TERRITORIO

RIQUALIFICHIAMO IL NOSTRO TERRITORIO

1951
0

I ragazzi del Liceo Fermi impegnati a ridare vita alla nostra città grazie alla Scuola di OpenCoesione

Di C. Pondurno e M. G. Coppola

A Scuola di OpenCoesione, comunemente conosciuta con l’acronimo ASOC, è un Progetto di didattica completamente nuovo rivolto alle scuole secondarie, che permette agli studenti coinvolti di realizzare un monitoraggio dei finanziamenti pubblici e di pubblicare i loro risultati. Il nostro Istituto è uno di quelli che ha aderito a questa iniziativa che rientra tra le attività di Alternanza Scuola Lavoro. Uno dei team del nostro Liceo si chiama “New Lights”, è composto da ragazzi di quattro classi diverse (4aF, 4aH, 4aE e 4aG) ed è capitanato dalle Professoresse Anna Grazia Rambone e Silvana Pernisi, Responsabili della Curvatura di ambito Giuridico-Economico. La squadra, composta da studenti motivati a realizzare i loro obiettivi, si prefissa di riqualificare e di dare una “nuova luce” alla Piazza Savignano di Aversa, luogo che è stato oggetto di riqualificazione negli scorsi anni, una riqualificazione però mai giunta a termine. “Mi preme anzitutto sottolineare – ci racconta la Prof.ssa Rambone – la valenza affettiva e simbolica della scelta di un Progetto legato al territorio nel quale si è radicati.” Il progetto ASOC, secondo Rambone, è un’occasione data agli studenti per conoscere, apprezzare e valorizzare la città in cui si studia, si vive e si lavora. Esso, inoltre, costituisce anche un valido percorso di Alternanza Scuola – Lavoro sia per la metodologia utilizzata, sia perché consente di comprendere le dinamiche che caratterizzano la Pubblica Amministrazione al giorno d’oggi. Ficcanaso come al solito, eravamo curiose di conoscere il parere degli studenti riguardo tale iniziativa, così abbiamo incontrato Emilio Grassi, 4aF per saperne di più. “Abbiamo deciso di attuare una rinascita sia dal punto di vista strutturale che sociale di una piazza che prima era di grandissima importanza ed ora gode di una pessima nomea. Ci siamo attentamente informati sui finanziamenti devoluti dall’Unione Europea al Comune di Aversa per il restauro della piazza. Successivamente abbiamo ottenuto un colloquio con l’Assessore all’Istruzione Giacomo di Ronza per confrontare i nostri dati riguardo i bilanciamenti (prelevati da un sito del Governo) con i suoi, riscontrando delle incongruenze.” È così che il nostro Liceo inizia l’anno nuovo: con un’altra grande iniziativa grazie alla quale i ragazzi si sentono coinvolti sotto una luce completamente nuova. Non più solo da studenti ma anche da cittadini, cui viene data la possibilità di fare qualcosa di concreto per il loro territorio. Come ci racconta ancora Emilio è stata anche un’occasione per conoscere persone nuove, metodi di studio e di approccio al lavoro: “Gli altri team hanno partecipato come gruppo classe, mentre noi siamo stati scelti dalle professoresse della nostra Curvatura e, quindi, facciamo tutti parte di una classe diversa. All’inizio è stato traumatico perché, nonostante avessimo alle spalle un anno di Curvatura passato insieme, non ci conoscevamo un granché bene. Una volta conosciuto il metodo di lavoro di ognuno di noi siamo riusciti a coordinarci per portare a termine nel modo migliore il nostro lavoro.” E voi, cosa fareste se aveste questa possibilità?