Home Progetti SCUOLA VIVA: FARE SCUOLA, EDUCARE A CRESCERE

SCUOLA VIVA: FARE SCUOLA, EDUCARE A CRESCERE

2246
15

Il Liceo Scientifico Enrico Fermi ospita l’inaugurazione ufficiale del nuovo anno scolastico

Di F. Petrarca, M. Mangiacrapa e A. Pellegrino

Il 20 settembre le scuole superiori di Aversa si sono riunite presso la hall del Liceo Scientifico Enrico Fermi, ove si è svolta l’inaugurazione ufficiale dell’ Anno scolastico 2017/2018, patrocinata dalla Regione Campania e alla presenza dell’Assessore Regionale dott.ssa Lucia Fortini. La cerimonia è stata aperta con un’emozionante esecuzione dell’Inno di Mameli – a cura degli alunni dell’indirizzo musicale del Liceo Classico Domenico Cirillo – per poi susseguirsi con i saluti del Dirigente Scolastico prof.ssa Adriana Mincione, che dopo aver ringraziato gli studenti e la dott.ssa Lucia Fortini per la partecipazione, ha letto una missiva del senatore Prof. Lucio Romano, Vicepresidente Commissione XIV Politiche UE, che per impegni concomitanti al Senato non è riuscito ad essere presente. Successivamente ci sono stati gli interventi dell’on. Stefano Graziano, Consigliere Regionale e dell’arch. Domenico De Cristofaro, Sindaco di Aversa, al quale abbiamo chiesto come può contribuire e supportare il Comune di Aversa la nostra scuola ed in particolare i tanti progetti che il nostro Liceo ogni anno implementa. “Il Comune di Aversa – sostiene De Cristofaro – è sempre stato vicino a tutte le scuole della città. Credo che siano scuole di eccellenza e pertanto vanno supportate in tutti i loro piani. Abbiamo sempre sostenuto tutti i progetti presentati dalle scuole e continueremo a farlo ancor più di prima perché ci sono delle difficoltà a livello finanziario della Provincia. Su quest’argomento la vicinanza della nostra amministrazione è garantita a tutti gli istituti di ogni ordine e grado”. La cerimonia è proseguita con una presentazione video delle attività messe in atto dalle scuole del territorio nell’ambito del Progetto ScuolaViva; la lettura di alcuni articoli della Costituzione Italiana da parte di una rappresentanza degli alunni delle classi quinte e l’intervento della dott.ssa Raffaella Pignetti, Presidente consorzio ASI Caserta ed ex alunna del Liceo Fermi che ci ha raccontato dei suoi ricordi legati alla nostra scuola: “Il ricordo più bello che ho degli anni trascorsi al liceo è sicuramente l’occupazione che abbiamo fatto, io sono stata qui al liceo dal ’91 al ’96, e a quei tempi, nel mese di Dicembre, si faceva un’occupazione finalizzata ad attività extrascolastiche e in quella fase i miei ricordi sono quelli di aver potuto, insieme ai miei compagni, costruire dei laboratori di filosofia, di arte, di danza, quindi abbiamo fatto in maniera innovativa delle attività che, all’epoca, non erano previste all’interno dell’istituto scolastico.” Infine la Dott.ssa Lucia Fortini, Assessore Regionale all’Istruzione ed alle Politiche Sociali, ha interrogato gli studenti presenti sulla “teoria delle finestre rotte” per insegnare loro che anche reprimere delle piccole disattenzioni, come gli atti vandalici o la deturpazione dei luoghi, contribuisce a creare un clima di ordine e legalità e riduce il rischio di illegalità. L’inaugurazione è stata conclusa dagli alunni dell’istituto comprensivo Domenico Cimarosa ad indirizzo musicale e da una presentazione di abiti d’epoca a cura degli alunni dell’Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore Osvaldo Conti. Durante la degustazione – preparata dagli studenti dell’Istituto Professionale Rainulfo Drengot – abbiamo avuto la possibilità di parlare dei giovani e della scuola d’oggi con l’Assessore Regionale: “Io non so esattamente cosa serva per stimolare la curiosità dei ragazzi. Voi siete iper sollecitati. Noi eravamo abituati a studiare e non avevamo molte alternative. Invece voi oggi, con il telefono addirittura non guardate più la televisione, guardate direttamente la notizia sul cellulare e decidete voi quali programmi guardare e quando. E’ chiaro che ciò modifica quello che è il vostro approccio alla conoscenza. ScuolaViva cosa voleva essere? Fare scuola in modo differente per attrarre i ragazzi in qualche modo. C’è stato molto entusiasmo nelle scuole e si è visto che Laboratori di Giornalismo piuttosto che di teatro o di sport, hanno comunque aumentato la curiosità nei ragazzi e l’esperimento può dirsi riuscito, anche se c’è da lavorare ancora un po’.” E per finire non potevamo non parlare anche con la Preside, alla quale abbiamo chiesto di anticiparci quali sono le attività del prossimo anno per il nostro Liceo: “Ci sarà sicuramente una riconferma del Progetto ScuolaViva che a giorni presenteremo, abbiamo già i PON e quindi ci sono già tantissime attività. Continuerà certamente il Laboratorio di Giornalismo Cross Medial, infatti nei prossimi giorni ci sarà la selezione che farà allargare questo Progetto, aggiungendo la radio e una cosa fondamentale: un blog sul sito, ovvero un web magazine direttamente dal sito. Lì avrete una vostra pagina che gestirete voi. Questo mi sembra fondamentale per far crescere questo Liceo.” Insomma il nuovo anno scolastico è arrivato: noi siamo pronti.