Home PCTO A LEZIONE DI MACROMOLECOLE BIOLOGICHE

A LEZIONE DI MACROMOLECOLE BIOLOGICHE

2110
12

I ragazzi del Liceo Fermi studiano la coltura della cellule

Di C. Pondurno, M. G. Coppola e F. Solino

Lo scorso 9 Marzo i ragazzi delle classi 3ªL, 3ªN, 3ªO, 3ªBS e 3ªES, iscritti al percorso di Alternanza Scuola-Lavoro, del ramo di Scienze della vita hanno avuto la possibilità di partecipare ad un particolare laboratorio. Infatti gli studenti, accompagnati dalla Prof.ssa Erika Di Zazzo, si sono recati presso il Dipartimento di Biochimica del Complesso di S.Andrea a Napoli dove hanno assistito attivamente ad un laboratorio di biologia riguardante la coltura delle cellule. Durante la lezione interattiva gli alunni coinvolti hanno imparato molto su come e dove coltivare le cellule, hanno studiato diversi tipi di terreni di coltura ed hanno visitato un sito dove poterle persino acquistare. Questo processo avviene nella massima trasparenza, infatti vengono rese note tutte le informazioni riguardo alla provenienza delle cellule, dalla loro natura sino ad arrivare alla persona proprietaria. Ai ragazzi è stato mostrato l’intero processo di coltura delle cellule, dalla scelta di un buon terreno in base al suo pH a come trapiantarle in uno nuovo una volta colte. Un’esperienza molto formativa, interessante e tenuta da docenti molto competenti, che fa capire molto bene, nella pratica, in cosa consiste lo studio delle cellule, questa l’opinione delle alunne Giovanna Galiero e Rossella Fucito, della classe 3ªO, che lamentano una sola cosa: “La prossima volta più sedie.” Anche la professoressa Anna di Nocera, referente della curvatura di Scienze della Vita, parla molto bene dell’incontro. “Tutto il percorso è stato organizzato molto bene dalla prof.ssa Di Zazzo, precedentemente ricercatrice. È stata lei ad accompagnare ogni gruppo da 10 studenti ai laboratori. I ragazzi – continua la prof. – sono stati smistati poiché le richieste erano troppe e gli spazi di cui usufruire troppo piccoli.” È proprio questo l’ostacolo che si presenta a chi vuole approfondire gli studi di biologia: non ci sono strutture oppure, nel migliore dei casi, sono piccole ma impegnate nelle loro attività quotidiane, di conseguenza non sono abituate ad interrompere il loro lavoro per accogliere un numero di ragazzi troppo elevato. La fortuna degli studenti che hanno partecipato è stata proprio l’accoglienza in piccoli gruppi, benché ciò abbia dilatato i tempi di un paio di mesi. La prof.ssa Di Nocera, però, ha tenuto a precisare che ci saranno altri convegni ed esperienze laboratoriali nel nostro Liceo per permettere a tutti gli interessati di prendere parte a questa fantastica iniziativa. È meraviglioso che la scuola metta a disposizione ogni risorsa disponibile per soddisfare i desideri dei ragazzi poiché tutto ciò è utile anche ad invogliarli maggiormente allo studio rendendo interessanti persino le materie più “barbose”. Al giorno d’oggi si dice che i giovani non riescano a realizzarsi a pieno; magari è proprio perché non sono stati indirizzati correttamente nel proprio percorso di studi. Per costruirsi un futuro è necessario partire dal presente e il Liceo Fermi lo sta facendo nel modo migliore possibile!