Home Cultura “COME VE LO IMMAGINATE IL PARADISO?”

“COME VE LO IMMAGINATE IL PARADISO?”

2074
0

Le classi quinte del Liceo Scientifico Enrico Fermi presentano vari temi del Paradiso Dantesco
Di I. Costanzo, M. Aburime, C. Liguori e L. Grillo

I ragazzi di quinta, accompagnati dalle loro docenti di lettere, hanno terminato quest’anno il percorso di “Lectura Dantis” con il Paradiso del mondo Dantesco. Il Progetto consiste nella rappresentazione di un lavoro effettuato dai ragazzi, con la guida della docente di Italiano, su un tema specifico di una delle tre cantiche della commedia Dantesca.

Iniziato tre anni fa con l’Inferno, per poi continuare l’anno successivo con il Purgatorio ed infine terminare quest’anno con il Paradiso le quinte classi, che hanno aderito spontaneamente a questa iniziativa, hanno trattato temi diversi: la V As, coordinata dalla Prof.ssa Eleonora Ciambelli ha lavorato sul tema “Sulla lingua come prodotto della ragione umana: Adamo e la torre di Babele”, poi è intervenuta la V I, con la Prof.ssa Carmen Orabona con il tema “Sulle ali del potere”; a seguire la V H, con la Prof.ssa Antonella Petito: “Un viaggio tra due soli: Francesco e Domenco” e la V O, con la Prof.ssa Anna Di Ronza: “Gli echi dell’esilio della commedia”. Il lavoro si è poi concluso con la classe della Prof.ssa Maria Rosaria Esposito, la V C, trattando “S’aperse in novi amor/ l’eterno amor. Ordine del cosmo e nuove gerarchie”. I ragazzi hanno presentato un lavoro realizzato in power point intervallato dalla lettura dei versi dei canti prescelti accompagnati da un sottofondo musicale di violino, chitarra, pianoforte e voce. Sono state proposte anche delle nuove interpretazioni critiche e rielaborati i suggerimenti esplicativi forniti da autori e studiosi della Divina Commedia. In particolare, i ragazzi della V C dopo una breve presentazione e prima di iniziare ad esporre il proprio lavoro hanno chiesto agli spettatori, al fine di capire come il Paradiso viene pensato nelle giovani menti: “Come ve lo immaginate il Paradiso?”. Molti hanno risposto: “Bianco”, oppure “Azzurro”, e altri “Con le nuvole” segno di come questo sia ideato nei propri pensieri come un concetto ultraterreno. Trattando l’ordine del cosmo e le nuove gerarchie, il discorso si è poi spostato sul concetto di universo infinito, introdotto dal brano di Cohen Alleluja cantato e suonato da alcuni studenti. “Lectura Dantis” è un altro grande successo del Liceo Scientifico Enrico Fermi che trova sempre metodi alternativi per far avvicinare i ragazzi allo studio e alla lettura di testi poco moderni, rendendoli più leggeri e talvolta anche più interessanti.