Home Progetti PREMIAZIONE CERTAMEN CASSIRER: LA FILOSOFIA, SEMPRE PIÙ ATTUALE

PREMIAZIONE CERTAMEN CASSIRER: LA FILOSOFIA, SEMPRE PIÙ ATTUALE

1927
0

Studenti del Fermi premiati per il Progetto Certamen Cassirer

Di M. Mangiacrapa, C. Sarmiento e I. Quagliariello

Il giorno 15 maggio, dalle ore 11:00 alle ore 13:00, alcuni studenti e studentesse del Fermi hanno partecipato alle Cerimonia di Premiazione del Certamen Cassirer, che si è svolta presso la Società Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Napoli. Il Progetto Certamen Cassirer è stato promosso dalle associazioni culturali “Napoli Filosofica” e “Militerni M&C”, in collaborazione con la casa editrice di Roma “Aracne”. Esso è stato offerto come ampliamento dell’offerta formativa dal dipartimento di Storia, Filosofia ed IRC, ed ha impegnato i ragazzi durante tutto l’anno scolastico, cimentandoli in un percorso di lettura e scrittura filosofica. Il corso è consistito, più dettagliatamente, in un’attività di ricerca simil dottorato, che ha permesso loro di seguire anche diverse lezioni presso il dipartimento di studi umanistici dell’Università degli Studi Federico II di Napoli, che ha patrocinato il Certamen. La premiazione è stata presentata dal Prof. Edoardo Massimilla, che rappresenta la massima carica del Dipartimento di Studi umanistici dell’Università, ed ha visto la partecipazione del Prof. Riccardo De Biase, docente di Storia della filosofia e organizzatore del Certamen Cassirer, della Prof.ssa Francesca Zanco, rappresentante dei docenti dei Licei partecipanti, del Dott. Gioacchino Onorati, direttore della casa editrice Aracne e dell’omonima web TV che ha patrocinato l’evento e le borse di studio dei vincitori. La cerimonia si è articolata in un’interessante conferenza e, successivamente, nella consegna degli attestati ai ragazzi dei vari licei. La Prof.ssa Maria Sapio, docente di Filosofia e Storia del Fermi, ha accompagnato gli studenti durante quest’avventura e racconta: “La premiazione è stata molto emozionante, una cerimonia solenne che ha offerto numerosi spunti di riflessione sul particolare periodo storico che stiamo vivendo e che rende Cassirer, il filosofo neo kantiano a cui è ispirato il titolo del Certamen, spaventosamente attuale… Lui è stato costretto a girovagare in esilio in quanto ebreo e tra le tematiche a lui care vi è il cosmopolitismo.” È dunque un tema molto vicino ai ragazzi, che li ha appassionati molto. Infatti la Prof.ssa aggiunge: “I ragazzi mi hanno sorpreso ed emozionata per l’impegno profuso – il Fermi si è classificato terzo grazie allo studente Antonio Varricchio di IV F. Eravamo quasi gli unici di quarta, per gli altri licei si sono presentati studenti del quinto anno, quindi molto più esperti di filosofia del Novecento, e questo rende il risultato doppiamente soddisfacente!” Inoltre verrà anche pubblicata una raccolta dei migliori saggi che avrà valore di pubblicazione scientifica, un grandissimo traguardo per gli studenti del Liceo. Tra gli alunni partecipanti è presente Dario Buffardi, IV F, che conferma la validità del Certamen: “Il Progetto mi è stato presentato dalla Professoressa e avevo alte aspettative, ma sono state mantenute. Infatti, l’esperienza è stata sicuramente interessante, soprattutto per l’interazione con il mondo universitario, un motivo per cui la consiglierei vivamente – oltre che per la materia trattata.” Il vincitore, Antonio Varricchio, invece, afferma: “È stata davvero una bella esperienza, sia per il luogo sia per la gioia del ricevere un riconoscimento da una commissione universitaria.” Continua ringraziando la sua docente di filosofia, la Prof.ssa Sapio, che gli ha fatto conoscere il progetto. Lo studente conclude dicendo: “Consiglierei quest’esperienza a tutti quelli che la possono fare, anche perché mi ha permesso di approfondire non solo un filosofo in particolare, ma anche la filosofia in generale, permettendomi quindi di appassionarmi sempre di più, grazie ai confronti e ai chiarimenti fatti dai professori.” Questo progetto, così come gli altri, tenta di avvicinare i ragazzi alle materie scolastiche, spesso ritenute noiose. Ma con il Certamen Cassirer è possibile comprendere che i ragazzi possono amare anche una materia tanto complessa, eppure così affascinante, come la filosofia, soprattutto grazie alla sua incredibile capacità nell’affrontare problemi e quesiti che l’uomo si è posto nell’antichità, che però sono sempre incredibilmente attuali.