Home PCTO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO: LA CURVATURA DI ARCHITETTURA E INGEGNERIA

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO: LA CURVATURA DI ARCHITETTURA E INGEGNERIA

2365
0

Al Liceo Fermi la professione si impara in classe

Di E. Massimo e C. Vallifuoco.

Pensate all’Empire State Building, alla Torre Eiffel o al Big Ben: sono edifici importantissimi, bellissimi e famosissimi e sono stati tutti progettati da architetti importanti e molto ammirati. Ora pensate a Gustave Eiffel, celebre ingegnere che si dedicò alla costruzione della sua omonima torre. Se anche voi volete diventare ingegneri e creare cose magnifiche e mai viste prima o disegnare facciate di edifici imponenti e mozzafiato, al Liceo Fermi potrete iniziare i vostri studi sull’argomento partecipando alla curvatura di architettura e ingegneria. Il responsabile del Progetto, prof. Luca Ferri è un docente di arte qualificato che, insieme alla prof.ssa Claudia Vitale e al prof. Antonio Pellegrino, coordina gli alunni in questo originale percorso di alternanza. Inizialmente si affrontano lezioni di preparazione per capire al meglio il lavoro che sarà assegnato in seguito. Alla teoria vengono poi alternate lezioni di matematica e fisica e ore di alternanza on the job che si svolgono all’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli per quanto riguarda le lezioni di architettura, e all’Università degli studi di Napoli Federico II per le lezioni d’ingegneria. Per gli studenti del terzo anno il Progetto prevede sia architettura che ingegneria. Per gli studenti del quarto, invece, si deve scegliere un percorso che riguardi solo una delle due materie affrontate. Tuttavia entrambi i percorsi, seppur separati, hanno lo stesso progetto da portare a termine: una riqualificazione di Piazza Marconi, più conosciuta come Piazza Mercato. Questa piazza si trova nel cuore del centro storico di Aversa ed è una delle piazze più importanti dell’agro aversano ma non è valorizzata come merita. Gli alunni allora sono chiamati a realizzare un progetto di ristrutturazione, progettando un parco, una luogo d’incontro, qualsiasi cosa soddisfi la collettività. Si lavora dunque sia sull’architettura, cercando di dare una nuova immagine alla piazza, sia sull’ingegneria che permetta di rendere Aversa una Smart City, un’area urbana progettata e sviluppata in modo da incentivare lo sviluppo economico e rendere più alta la qualità della vita. Gli alunni, divisi in gruppi, hanno da subito iniziato a lavorare. I loro Progetti sono riportati sul sito: http://fermalternanza.altervista.org e non possiamo escludere che un giorno, una di queste proposte riuscirà a prendere forma e diventare la nuova e riqualificata Piazza Marconi.